Anthropos è l’umanità che si è “estinta”. Soltanto nel nostro spirito possiamo ritrovare registrato il ricordo di chi eravamo in origine. L’uomo possiede nella sua natura, nella sua struttura di corpo, anima, mente e spirito l’impronta del universo. L’umanità si è esaurita dal suo interno perché ha perso progressivamente consapevolezza di se.  Solo attraverso la ricomposizione del se con il superamento della dualità attraverso lo sviluppo progressivo della coscienza, l’uomo potrà ritrovare l’unità originaria.